Categories

Quali disposizioni cambiano nella Riforma Catastale

Questi saranno i mesi più importanti per quanto riguarda la riforma catastale. L’Agenzia delle Entrate ha predisposto una serie di modifiche che da qui a poco entreranno in vigore. Di recente,  sono stati diffusi i dati inerenti alle abitazioni relative allo scorso anno ed alcune classificazioni standard riguardanti le stesse cambieranno.

Ma di cosa si tratta? L’Agenzia delle Entrate ha scelto di intervenire a correzione di alcune delle categorie di immobili più frequentemente discordanti dalle reali condizioni, in particolare nei vani ubicati nei centri storici.

Si tratta solo una prima riscrittura, che precede i decreti delegati alla riforma fiscale approvata lo scorso febbraio in Parlamento. A questo proposito, dovrebbe essere conclusa la scrittura del primo testo sulle commissioni censuarie, che finalmente ha visto  convergere le forze politiche dopo una fase di stallo.

Queste sono le classificazioni che mutano, tenendo in considerazione la riforma abbozzata dall’Agenzia:– Appartamenti;- Caseggiati in centri storici anche di città importanti che, molte volte per motivazioni storiche o di convenienza, erano stati iscritti al lotto delle case popolari (A4) o addirittura ultrapopolari (A5).La situazione, in precedenza, era diversa come sostiene l’Agenzia delle Entrate:

“Lo stato e il valore di tali immobili è su un piano differente da quello che dovrebbe apparire a norma di legge, e nello specifico: “unità immobiliari appartenenti a fabbricati con caratteristiche costruttive e di rifiniture di bassissimo livello, di norma non dotate di servizi igienico- sanitari esclusivi”. Non di rado, infatti, nelle abitazioni in questione si trovano oggetti e proprietà di lusso, di tutt’altro tenore rispetto a quanto stabilito dalla legge. Così, tantissime residenze prima iscritte alle liste di case popolari, sono passate d’ufficio alle categorie A1, A2 e A3, ossia alle abitazioni definite a norma di catasto civili, signorili o economiche. Anche in virtù di questo passaggio, allora, si è registrato nel 2013 un incremento delle abitazioni censite delle suddette tipologie, così come della fascia A7, ossia i villini. La superficie media registrata è di 116 metri quadrati”.



...............................................................................................................................

Il Video Corso, più visto del web e totalmente GRATUITO per raggiungere l'indipendenza finanziaria e generare rendite automatiche. Guarda la presentazione ed accedi al corso completo e gratuito



..............................................................................................................................