Categories

Rinegoziare un mutuo si può? Ecco quando è opportuno farlo

Se si desidera cambiare mutuo senza però cambiare banca è fattibile rinegoziare il proprio mutuo. Questo cambio di stipula, può essere usata per avere dei benefici rispetto alle condizioni date dal primo contratto.

Nel caso in cui la banca non volesse rinegoziare il mutuo, il cui consenso va anche dalla banca mutuante, si ci può rivolgere ad un altro istituto di credito che potrebbe soddisfare le diverse esigenze economico-contrattuali.

Le richieste di rinegoziazione dei mutui, in questo momento stanno aumentando. Sempre più debitori sono motivati principalmente dal fatto che le  nuove condizioni sono sicuramente più convenienti rispetto alle antecedenti.

La motivazione per cui viene richiesto il cambio del mutuo è perchè ci sono i tassi più convenienti garantiti dal ridimensionamento dello spread. Si privilegiano, comunque i tassi variabili, dal momento che le prospettive sono di mantenimento di tassi bassi per un lungo periodo di tempo.

Da una statistica, oggi i migliori mutui a tasso variabile risultano essere mutuo a tasso variabile Trasformamutuo BNL del gruppo BNL- BNP Paribas, che dà un TAEG pari al 2,93%; il mutuo a tasso variabile Hello Bank! di BNL- BNP Paribas, che dà un TAEG pari al 2,93% con zero spese di istruttoria; e il mutuo a tasso variabile IW Mutuo a tasso variabile di IW Bank, che offre un TAEG pari al 3%.



...............................................................................................................................

Il Video Corso, più visto del web e totalmente GRATUITO per raggiungere l'indipendenza finanziaria e generare rendite automatiche. Guarda la presentazione ed accedi al corso completo e gratuito



..............................................................................................................................